Il Punto vendita

Questo è la sede del nostro unico punto vendita. All'interno troverete tutta la nostra produzione a Km.0 realizzata esclusivamente con il latte delle nostre bufale.

IL PASCOLO

Gli ampi spazi consentono alle nostre bufale di attuare comportamenti naturali che ne migliorano la resa e la qualità del latte

Allevamento

L'allevamento della Bufala è una tradizione di famiglia. Le Bufale hanno a disposizioni ampi spazi all'aperto e ambienti per il ricovero notturno areati e sempre a contatto con la natura.

Territorio

Questo è lo splendido paesaggio dell' Alta Valle dell'Amaseno che ammiriamo ogni giorno dalla nostra azienda, lo stesso scenario in cui alleviamo al pascolo le nostre Bufale.

La mozzarella di Bufala

La nostra mozzarella lavorata esclusivamente da latte di Bufala proveniente dal nostro allevamento con capi al pascolo nell’Alta Valle dell’Amaseno.

Gelati

da assaggiare assolutamente il nostro gelato artigianale fatto con latte di Bufala fresco e tanta frutta

Yogurt

Gli Yogurt di latte di bufala, cremosi, gustosi, freschi. Un piacere senza fine...

Mozzarella di Bufala

La Mozzarella di Bufala, il nostro fiore all’occhiello

Mozzarella di Bufala Mozzarella di Bufala prezzo al chilo. In vendita in confezioni da 250gr; 500gr; 1 Kg

La Mozzarella di Bufala è un alimento “vivo”, composto soltanto da prodotti naturali (latte, sale, caglio); in essa non c’è alcun conservante.
Viene immersa in acqua distillata con aggiunta di acido lattico e sale assicurandone una corretta conservazione.

Per conservare e gustare al meglio la Mozzarella di Bufala
Mantenerla sempre immersa nel suo liquido, fino al momento di mangiarla;
(al momento del consumo si può anche “lavarla” con l’acqua del rubinetto se la si preferisce meno salata):
Metterla in un luogo fresco (eventualmente, in estate, in frigo).
Se conservata in frigorifero, per gustarla meglio si può immergerla in acqua calda (35 – 40°) per circa cinque minuti prima del consumo; va comunque lasciata almeno mezz’ora a temperatura ambiente prima di metterla nell’acqua calda.

N.B. essendo un prodotto fresco, prima la si mangia e meglio è!

Per cucinarla, invece, va tolta dall’acqua di governo e tenuta per alcune ore nel frigo, affinché possa separarsi dall’acqua in eccesso, guadagnando così la giusta consistenza.